Ricostruzione delle unghie: di che cosa si tratta, come si fa e che benefici dà

Di che cosa si tratta

Molti pensano che la ricostruzione delle unghie si il processo con il quale si va ad attaccare un’unghia finta su quella vera ma non p affatto così. Si tratta di una tecnica per risolvere il problema estetico delle unghie corte, mangiate, rosicchiate o perse per altri motivi. La parte sana dell’unghia viene salvata e la parte che manca viene rimodellare con una sostanza morbida, cioè il gel. Per completare la riscostruitone delle unghie serve anche una lampada a ultravioletti. Molte persone ricorrono alla ricostruzione delle unghie per avere una manicure perfetta che dura a lungo.

Come si fa

La prima cosa da fare per la ricostruzione unghie è rimuovere lo smalto precedente poi si tolgono per bene le cuticole e si va a limare la cima dell’unghia, ove possibile. L’unghia è una superficie porosa che perciò assorbe il primer che è uno smalto preparatorio per le operazioni successive. A questo punto, se si desidera, si deve applicare una cartina al fine di allungare l’unghia. Il gel va applicato sull’unghia trattata e anche sulla cartina e viene plasmato in maniera da dare la forma desiderata. Il gel deve essere asciugato con la lampada a raggi ultravioletti che hanno solo gli esperti del settore. Ora che il gel è asciutto, si leva la cartina e si lima per bene il gel per ottenere l’effetto desiderato. Dopo aver messo il gel, si può procedere con la nail art preferita anche con cristalli e altri decori.

I vantaggi e i benefici

La ricostruzione delle unghie con il gel permette di avere unghie belle e forti. Si tratta della soluzione ottimale per chi si mangia le unghie. Inoltre, il gel permette di avere unghie perfette più a lungo nel tempo: lo smalto dura di più e non p necessario rifare al manicure ogni due giorni come accade con lo smalto normale.

Altri dettagli e ispirazioni sono sul sito web ricostruzioneunghiearoma.it